Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Browsed by
Tag: persecuzione

NOI ANDREMO IN PARADISO

NOI ANDREMO IN PARADISO

Yona Kanamuzeyi rimase sorpreso e non era sicuro di volere il lavoro. Dopo due anni passati nel Burundi a studiare presso il college teologico, egli aveva sperato di ritornare alla congregazione che aveva pasturato in precedenza nel Ruanda del Nord. Ora invece la chiesa gli aveva chiesto di andare a lavorare tra i profughi nel sud del Ruanda. La guerra nel Ruanda tra le tribù dei Tutsi e degli Hutu aveva lasciato molte persone senza casa. Nel 1960 il governo…

Read More Read More

PORTE APERTE “MALI: VILLAGGIO CRISTIANO ATTACCATO”

PORTE APERTE “MALI: VILLAGGIO CRISTIANO ATTACCATO”

Domenica 9 giugno, nel villaggio di Sobame Da, nella regione di Mopti, un gruppo di pastori Fulani (etnia nomade, pressoché totalmente islamica, dedita alla pastorizia e al commercio) ha attaccato i cristiani locali uccidendo diverse decine di persone. Diversi corpi sono stati ritrovati carbonizzati. Ufficialmente il bilancio è di 35 morti ma una fonte locale anonima ha contestato tale dato sostenendo che le vittime siano più di 100. Mentre rimaniamo in attesa di ricevere maggiori dettagli il presidente Ibrahim Boubacar…

Read More Read More

NIGER. UNA CHIESA PROTESTANTE IN FIAMME E UN IMAM ARRESTATO

NIGER. UNA CHIESA PROTESTANTE IN FIAMME E UN IMAM ARRESTATO

Un tempio dato alle fiamme nella notte tra sabato 15 e domenica 16 giugno nella città di Maradi dopo l’arresto di un Imam. Una chiesa protestante è stata incendiata nella notte tra sabato 15 e domenica 16 giugno nella città di Maradi situata al Centro-Nord del Niger. Lo ricorda il sito dell’agenzia stampa di attualità religiosa La Croix Africa. L’incendio si ritiene che si molto probabilmente riconducibile a moti di protesta in seguito all’arresto di un Imam (l’influente leader religioso musulmano Rayadoune)…

Read More Read More

SAREE, INDIA

SAREE, INDIA

 Saree ha 12 anni e viene da una zona rurale dell’India. È alta per la sua età, magra e ha un bel sorriso che mostra troppo poco. Spesso strizza gli occhi, il che dà al suo viso uno sguardo scuro, come se portasse con sé un carico pesante. Qualche mese prima che la incontrassimo i suoi genitori l’hanno costretta a scegliere tra Gesù e la sua famiglia, una decisione troppo grande per una ragazzina di quell’età. Alla fine suo padre…

Read More Read More

RUPESH, INDIA

RUPESH, INDIA

Rupesh, India è un cristiano appartenente a una tribù dell’India occidentale che ha a affrontato feroci persecuzioni a motivo della sua fede in Gesù. Come membro di un gruppo indigeno, era già emarginato dalla società, ma quando ha deciso di diventare un cristiano, abbandonando la fede tradizionale della sua tribù, è divenuto un emarginato tra gli emarginati. Tuttavia Rupesh è determinato a rimanere per brillare come una luce nel mezzo della sua comunità. “Solo così il nome di Dio si…

Read More Read More

PORTE APERTE “Repubblica Democratica del Congo: nascita di un califfato islamico?”

PORTE APERTE “Repubblica Democratica del Congo: nascita di un califfato islamico?”

Le provincie Congolesi del Nord e Sud Kivu sono attualmente caratterizzate da episodi di brutale e sistematica violenza perpetuata ad opera di un gruppo miliziano islamista, denominato Forze Alleate Democratiche (ADF nell’acronimo inglese). Nei primi 5 mesi del 2019 gli attacchi contro i cristiani sono proseguiti senza sosta, causando una notevole sofferenza e nel mese di aprile il gruppo fondamentalista ha annunciato di aver stretto alleanza con lo Stato Islamico (ISIS), confermando in questa maniera quanto Porte Aperte/Open Doors aveva…

Read More Read More

DA DONNA A DONNA “AMIRA DONNA MUSULMANA”

DA DONNA A DONNA “AMIRA DONNA MUSULMANA”

Amira* è una ragazza musulmana che, per motivi di lavoro, un giorno si è trasferita da un piccolo villaggio a nord del Kirghizistan alla città. Lì ha incontrato dei cristiani che le hanno parlato di Gesù e dell’importanza della chiesa locale. Nonostante la distanza, i genitori ne sono venuti a conoscenza, per questo, con la scusa di tornare a fare visita alla famiglia, l’hanno convinta a rientrare al villaggio. Al suo arrivo è stata rinchiusa, picchiata e indotta a tornare…

Read More Read More

RAJ, INDIA

RAJ, INDIA

Raj, giovane indiano, è venuto alla fede quando aveva 16 anni, dopo aver assistito alla guarigione di sua madre da una malattia. Ora Raj ha 18 anni e ama raccontare agli altri di Gesù, anche se la sua nuova fede non è sempre ben accetta. Chiede di pregare anché possa trovare un buon lavoro per potersi prendere cura della sua famiglia, vista la mancanza del padre, deceduto qualche anno fa. “Alcuni dei miei parenti mi hanno accusato dicendo che sono…

Read More Read More

PORTE APERTE “LAOS: PERSEGUITATI DA 8 ANNI”

PORTE APERTE “LAOS: PERSEGUITATI DA 8 ANNI”

Tou (pseudonimo) è un cristiano laotiano che da quasi un decennio subisce discriminazione e persecuzione a motivo della sua fede. “Non ho mai avuto pace nel mio villaggio”, ci ha detto,“le autorità e la comunità locali mi perseguitano perché si oppongono alla mia fede in Gesù”. È bastata una cerimonia funebre non buddista-animista, a seguito della morte di un cristiano della zona, per suscitare la rabbia della gente del villaggio in cui Tou e la sua famiglia vivono. Nonostante gli…

Read More Read More

8TRENT8 “RINUNCERAI ALLA TUA FEDE”

8TRENT8 “RINUNCERAI ALLA TUA FEDE”

“Mio padre mi fissò e rimase in silenzio per circa 15 minuti”, dice Ibrahim. “Poi si alzò dalla sedia e radunò tutti i miei fratelli e sorelle. Sono venuti a casa mia e i miei fratelli hanno iniziato a picchiarmi. Hanno urlato: “Rinuncerai alla tua fede!” “Papà, papà, per favore, rinunci alla tua fede e torna all’Islam, così puoi sempre essere nostro padre!” Ibrahim * (dall’Algeria) non stava raccontando a nessuno che aveva dato la sua vita a Cristo. Non…

Read More Read More

DA DONNA A DONNA “UN GIORNO NELLA VITA DI MEHREEN”

DA DONNA A DONNA “UN GIORNO NELLA VITA DI MEHREEN”

…dopo una lunga ma entusiasmante giornata, Mehreen torna a casa. È tardi e sua figlia probabilmente già dorme.   Mehreen porta la figlia nel letto, la guarda e prega per lei prima di lasciarla. La maggior parte dei giorni non sono così lunghi e Mehreen è in grado di ridere e giocare con la sua piccola. Ma oggi, a causa della pioggia pressante, ci è voluto molto tempo per rientrare a casa.   Mehreen scende di sotto, si riposa e…

Read More Read More

PASTORE RAMAN INDIA

PASTORE RAMAN INDIA

Pastore Raman, India Raman, 29 anni, è cresciuto in una famiglia di religione indù che si guadagnava da vivere attraverso rituali di magia nera. Nonostante la sua avversione nei confronti della religione, un giorno sentì parlare di Gesù e decise di seguirlo. Oggi, in mezzo all’intolleranza e alla violenza a motivo della sua nuova fede, condivide il Vangelo con le persone e si prende cura di alcune piccole chiese. “So che può essere pericoloso. So anche che potrei morire. Ma…

Read More Read More

PORTE APERTE “INDIA: L’INTOLLERANZA ANTI-CRISTIANA NON SI FERMA”

PORTE APERTE “INDIA: L’INTOLLERANZA ANTI-CRISTIANA NON SI FERMA”

NELLA FOTO: manifesto elettorale di Modi alle ultime elezioni nazionali.   Era l’11 febbraio scorso quando Anant, cristiano indiano di 40 anni, è stato prelevato dalla propria abitazione nel distretto di Nabarangapur, a Odisha. Tre uomini indù lo hanno rapito e poi ucciso lasciando il suo corpo decapitato in mezzo alla strada. Secondo quanto riportato da Persecution Relief, sin dai primi momenti della sua conversione dall’induismo al cristianesimo, avvenuta a metà del 2018, Anant e la sua famiglia avevano iniziato…

Read More Read More

DA DONNA A DONNA “UN GIORNO NELLA VITA DI MEHREEN”

DA DONNA A DONNA “UN GIORNO NELLA VITA DI MEHREEN”

(2 parte) …dopo aver accompagnato la figlia dalla nonna, Mehreen si dirige al lavoro. Vive in una zona conservatrice della città, quindi preferisce indossare un foulard in modo tradizionale. In questo modo evita problemi mentre aspetta che l’autobus di ALIVE passi a prenderla…  …Mehreen sale sull’autobus che viene ogni mattina per portare lei e un piccolo gruppo di ragazze a lavorare in sicurezza. Ci sono stati molti casi in questa città di ragazze cristiane costrette a convertirsi. I team di…

Read More Read More

PORTE APERTE “ERITREA: NUOVA SERIE DI ARRESTI”

PORTE APERTE “ERITREA: NUOVA SERIE DI ARRESTI”

Nelle ultime ore, alcuni nostri collaboratori hanno ricevuto notizia dell’arresto di 31 cristiani eritrei avvenuto a Godaif, zona a sud di Asmara, capitale del Paese. Al momento non sono disponibili ulteriori dettagli. Il fatto è avvenuto a circa una settimana dall’arresto di altri 141 cristiani, avuto luogo a nord est di Asmara, quando 104 donne, 23 uomini e 14 minori, sono stati radunati nella zona Mai Temenai della città e poi portati al carcere di Adi Abeito (gli uomini) e…

Read More Read More

Se sei interessato al contenuto scrivici saremo lieti di aiutarti, controlla prima che non ci sia il PDF a fine articolo.