C’È GUARIGIONE NELLE TUE LACRIME

C’È GUARIGIONE NELLE TUE LACRIME

Ti trovi in un posto che ti spaventa in questo momento? Ti senti senza speranza, vuoto, ridotto a nulla? Ti dico che la tua prova passerà ma cos’è che Dio si aspetta da te adesso, in mezzo a tutto questo?

Forse sei addolorato, nell’angoscia per via di una difficoltà che sembra non avere fine. Sei a terra, più scoraggiato di quanto sia stato mai. I tuoi amici potrebbero dirti: “Non piangere. Questa non è fede”.

Ma la verità è che se hai fede, è normale piangere. Non puoi evitare il tuo dolore; infatti, nelle tue lacrime c’è un potere guaritore. Il tuo pianto non mette in dubbio la tua fiducia in Dio.

A volte, potresti chiederti: “Signore, cosa ho fatto di sbagliato? Il tuo giudizio è su di me?” Potresti anche sentirti di avere un confronto con lui e gridare: “Perché hai permesso che mi accadesse questo?”

Ti posso dire che Dio ti concede del tempo per queste domande. Permette alla tua carne di avere i suoi momenti d’ira.

Alla fine, il Signore viene a te e dice: “Hai il diritto di provare tutto questo, ma non hai motivo per dubitare di me o accusarmi. Ti ho dato una promessa, infatti, ti ho dato tutto ciò di cui hai bisogno ed è in quella promessa che devi confidare adesso. Se lo fai la mia Parola diventerà vita per te e porterà una guarigione più grande di ogni medicina, più potente di qualsiasi fiume di lacrime”.

In tutta la Bibbia troviamo uomini e donne di Dio che hanno attraversato profondo malessere nell’anima e nello spirito.

Ripetutamente, il Salmista chiese: “Perché ti abbatti, anima mia?” (Salmo 42:5). Anche nel 43:6 e 11 e nel Salmo 43:5, leggiamo di sentimenti simili.

Il Signore comprende i tuoi momenti di confusione e dubbio e sta aspettando che tu cominci a guardare a lui e aver fiducia in Lui. “Non hai fatto che piangere e adesso voglio che tu ti fidi di me. Torna alla mia Parola ed io ti tirerò fuori”.

Abbi fede nelle sue promesse e permettigli di diventare la gioia della tua vita.

David Wilkerson 

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box