DA DONNA A DONNA “ROSI 12 ANNI TROVARE MAMMMA IN PRIGIONE”

DA DONNA A DONNA “ROSI 12 ANNI TROVARE MAMMMA IN PRIGIONE”

Il più delle volte sono proprio i bambini i primi a raccontare delle molestie e delle persecuzioni nei confronti dei loro genitori.

Rosi aveva 12 anni quando andò a trovare la madre, arrestata insieme ad altri cristiani a causa della sua fede in Gesù.

Mentre si trovava nella casa della zia, Rosi e i suoi fratelli, a turno, pregavano per la liberazione della mamma.

Josue, fratello di Rosi, al momento dell’arresto della madre aveva 9 anni. Ha condiviso con noi quanto ricorda dell’accaduto: “Le persone riunite lì hanno detto che avrebbero messo anche i bambini dietro le sbarre. Durante il periodo in cui ci siamo nascosti, insieme a nostra zia, eravamo affamati, assetati e necessitavamo di andare in bagno, ma non potevamo uscire. Anche se ero terrorizzato da tutte le persone che vedevo dalla finestra, tutte armate di bastoni, machete e pietre, pensavo che anch’io dovevo essere forte e coraggioso, così come mia madre”.

Kevin, un altro dei figli, ricorda di quanto fosse sconfortato per quello che era accaduto a sua madre. Ero il più piccolo dei fratelli (7 anni), e anche se non piansi ero davvero molto triste. Pensai che quelle persone avrebbero ucciso mia madre. Non riuscii più ad essere il bambino che ero una prima. Per un anno intero dopo l’arresto di mia madre dovetti nuovamente indossare il pannolone durante la notte. Mi vergogno ancora, ma così andarono le cose in quel periodo”.

 

Porte Aperte Italia

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box