LA PREGHIERA DI UNA FIGLIA

LA PREGHIERA DI UNA FIGLIA

Di fronte a un folto uditorio, un libero pensatore aveva fatto un discorso attaccando la religione cristiana e gli ingenui che credevano alla preghiera. Qualcuno si alzò e chiese la parola:

“Avete davanti a voi un uomo che era nel numero dei più miserabili della città. Ero dedito al bere e al gioco; picchiavo mia moglie. In breve, ero un bruto. Mia moglie e mia figlia avevano paura quando mi sentivano arrivare. Tuttavia, mia moglie ha pregato per anni in favore dell’essere odioso che io ero. Aveva anche insegnato alla nostra piccina a pregare per me.

Una sera, rientrai a casa, più presto del solito. Per una volta non ero ubriaco. Quando aprii la porta, mia moglie era appena salita al piano superiore per mettere la piccola a letto. Non feci rumore e tesi l’orecchio …. Mia figlia pregava: Salva il mio papà, Signore! Signore Gesù, salva il mio caro papà!

Non si erano rese conto che io ascoltavo. Senza rumore, lasciai la casa, profondamente emozionato. Ero dunque ancora caro per la mia bambina? Non credo di averle mai dato un bacio fino a quel momento. La mia gola si chiuse; gridai: Signore, aiutami; rispondi alla preghiera della mia bambina! E il Signore ha risposto.

Oggi, con la forza che Dio dà, posso essere un vero marito e un vero padre in casa mia. Ora siamo una famiglia felice. Ecco perché credo nella potenza della preghiera”

 

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box