GLI ARCHEOLOGI SCOPRONO LA PORTA BIBLICA RELATIVA AD UNA CITTÀ APPARTENENTE AD UNA DELLE 12 TRIBÙ DI ISRAELE

GLI ARCHEOLOGI SCOPRONO LA PORTA BIBLICA RELATIVA AD UNA CITTÀ APPARTENENTE AD UNA DELLE 12 TRIBÙ DI ISRAELE

Una squadra di archeologi in Israele sostiene di aver scoperto la porta d’ingresso di Zer, una città biblica dell’Antico Testamento che secondo loro sarebbe stata in seguito chiamata Betsaida nel Nuovo Testamento.

Il ritrovamento nell’area di Golan Heights è stato effettuato nelle ultime due settimane ed è stato annunciato domenica dal Consiglio regionale del Golan, secondo The Jerusalem Post.

Zer è menzionata in Giosuè 19:35 come una delle città fortificate per il popolo di Neftali, una delle 12 tribù di Israele. Il versetto recita: “Le città fortificate sono Ziddim, Zer, Hammath, Rakkath, Chinnereth ...”

Gli archeologi dicono inoltre che Zer era conosciuta come Betsaida nel Nuovo Testamento. Betsaida è dove Gesù guarì un cieco (Marco 8) e nutrì i 5.000 (Luca 9).

È la città dove abitavano Andrea, Pietro e Filippo (Giovanni 1:44).

Il ritrovamento della porta è stato fatto da circa 20 archeologi che lavorano con l’Hebrew Union College, secondo The Post.

Rami Arav, direttore del Progetto Betsaida, sta aiutando a guidare lo scavo.

“Non ci sono molte porte in questo paese che risalgono al periodo del Vecchio Testamento.

Betsaida era il nome della città durante il periodo del Secondo Tempio, ma durante il periodo del Primo Tempio era la città di Zer “, ha detto Arav.

I turisti hanno visitato la regione di Betsaida per anni per vedere uno dei luoghi in cui Gesù ha compiuto miracoli.

Avi Lieberman, direttore del parco in cui si trova Betsaida, ha detto che spera che la nuova scoperta possa aiutare ad attirare ancora più turisti.

“Lo staff del Jordan Park e il Golan Tourism è felice per le decine di migliaia di visitatori che si recano al parco ogni giorno”, ha detto Lieberman.

“Il meraviglioso parco è anche un imponente sito archeologico. Ogni volta mi meravigliavo dell’arrivo di migliaia di visitatori evangelici a Betsaida. Sono fiducioso che le ultime scoperte porteranno più visitatori al parco da tutto il mondo e da Israele”.

 

Di Michael Foust

 

Tratto da:
www.christianheadlines.com/

 

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box