Porte Aperte “TORTURATO PER LA SUA FEDE”

Porte Aperte “TORTURATO PER LA SUA FEDE”

Cari fratelli e sorelle, per favore pregate per il giovane fratello in Cristo Hakim* del Tagikistan: sta vivendo momenti difficili.

Hakim ha raccontato a sua madre di Gesù e della sua fede. Dopo che i suoi parenti musulmani lo hanno saputo, il fratello maggiore ha iniziato a fare pressioni chiedendogli di tornare all’Islam.

Il giovane ha rifiutato, così il fratello lo ha picchiato terribilmente intimandogli di tornare “alla loro religione nativa, l’Islam” per evitare botte ancora più forti.

Hakim è rimasto fermo nella sua scelta, questo gli è costato delle ustioni alle mani provocate con un ferro rovente. A causa del dolore Hakim è scappato rifugiandosi da un parente.

Alcuni nostri collaboratori gli hanno proposto di trovare una sistemazione da uno dei membri della chiesa, il giovane ha però rifiutato non volendo creare problemi agli altri cristiani della zona.

“Per favore pregate per me” chiede Hakim “affinché possa sopportare queste difficoltà per amore di Isa Masih (Gesù), trovando forza in Lui”.

Preghiamo quindi per questo giovane ragazzo coraggioso, per la sua fede, la sua sicurezza e per la salvezza della sua famiglia.

*Pseudonimo

Provvedi un luogo sicuro per un cristiano

(clicca sul logo di Porte Aperte):

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box