Sfogliato da
Tag: Iraq

1 MILIONE DI PREGHIERE DI SPERANZA PER IL MEDIO ORIENTE

1 MILIONE DI PREGHIERE DI SPERANZA PER IL MEDIO ORIENTE

La preghiera, questa meravigliosa arma che Dio ci ha donato. I nostri fratelli perseguitati della Siria de dell’Iraq molto provati sentono il bisogno di sentire le nostre preghiere e sapere che la Chiesa di Cristo non si dimentica mai di loro. La Missione Porte Aperte ha lanciato un meraviglio progetto che puoi leggere in una sintesi sotto e spiegato meglio nel video di Cristiano, membro dello Staff di Porte Aperte Italia. Ti chiediamo di divulgare il video e questo messaggio,…

Leggi tutto Leggi tutto

8TRENT8 “AMMAR (IRAQ) HA LASCIATO L’ISLAM PER SEGUIRE GESÙ”

8TRENT8 “AMMAR (IRAQ) HA LASCIATO L’ISLAM PER SEGUIRE GESÙ”

  “Ammar” (Iraq) ha lasciato l’Islam per seguire Gesù. Le sue azioni hanno portato a percosse, alla perdita della moglie e dei figli e alla fuga. È stato particolarmente doloroso per lui quando sua moglie lo ha consegnato per aver creduto in Cristo. Che sacrificio per Gesù! Portiamo “Ammar” e tanti come lui davanti al trono del nostro potente Signore per il suo intervento divino. Stanno scegliendo la via stretta per affidare la loro vita a Gesù e sono disposti…

Leggi tutto Leggi tutto

DONNE CRISTIANE “ALIA UNA GIOVANE CRISTIANA”

DONNE CRISTIANE “ALIA UNA GIOVANE CRISTIANA”

Alia* è una giovane cristiana che viene dalla pianura di Niniveh. Un giorno, mentre si dirigeva verso la sua università, un gruppo di estremisti ha attaccato l’autobus sul quale viaggiava e molti dei suoi amici sono rimasti feriti. Successivamente, dopo lo scoppio della guerra, lei, come altri cristiani della zona, ha dovuto abbandonare la sua casa per trovare rifugio in un campo profughi. “Non ci era rimasto più nulla, nemmeno una fotografia”, racconta, “nonostante questo, quando sono arrivata al campo,…

Leggi tutto Leggi tutto

COME DIO HA INVIATO LA SUA PAROLA A UN INTERPRETE IRACHENO

COME DIO HA INVIATO LA SUA PAROLA A UN INTERPRETE IRACHENO

Ho visto un soldato americano leggere la sua Bibbia e volevo saperne di più. Sono cresciuto in Iraq come il terzo di otto fratelli. La mia famiglia non era tradizionale. Mia madre era musulmana e mio padre era cattolico. Non hanno forzato nessuna religione sui loro figli, in parte perché non hanno preso la religione molto sul serio. Mio padre era un ricco uomo d’affari, quindi vivevamo comodamente in una grande casa, benedetta con diversi veicoli, una governante e più…

Leggi tutto Leggi tutto

Se sei interessato ad un articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Lo Staff Grazie