Browsed by
Categoria: MISSIONI

PORTE APERTE “REP. DEM. CONGO: PASTORE UCCISO E APPESO A UN ALBERO”

PORTE APERTE “REP. DEM. CONGO: PASTORE UCCISO E APPESO A UN ALBERO”

NELLA FOTO: La nostra squadra al momento della visita alla vedova Il corpo di Isaac Muhindo Baraka, 33 anni e pastore di una chiesa della città di Kambua, nella provincia di Nord Kivu della Repubblica Democratica del Congo, è stato trovato appeso a un albero e privo di vita il 26 novembre scorso. Recentemente, una nostra squadra locale ha fatto visita a sua moglie Esther, di 27 anni. Questo è un estratto di quanto ci è stato riportato. “Siamo riusciti…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “KAZAKISTAN: I CRISTIANI CHIEDONO PREGHIERE”

PORTE APERTE “KAZAKISTAN: I CRISTIANI CHIEDONO PREGHIERE”

NELLA FOTO: Città di Almaty prima degli scontri È stata una settimana tragica per il Kazakistan, con decine di morti – tra cui anche bambini – migliaia di feriti e altrettanti arresti. Lo scorso 5 gennaio, infatti, una serie di improvvise e violente proteste contro l’aumento del prezzo del gas, in particolare ad Almaty, città più popolosa del Paese e sua capitale economica, hanno costretto le autorità a dichiarare lo stato di emergenza nazionale dal 5 al 19 gennaio e…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “AFGHANISTAN: UNA QUESTIONE DI SOPRAVVIVENZA”

PORTE APERTE “AFGHANISTAN: UNA QUESTIONE DI SOPRAVVIVENZA”

NELLA FOTO: Campo profughi in Afghanistan, vicino al confine tra Tagikistan e Pakistan Sono ancora migliaia gli afgani che ogni giorno tentano di lasciare il Paese alla ricerca di cibo e di un rifugio sicuro, lontano dalla violenza talebana. Il gruppo islamico, infatti, ha preso il controllo del Paese lo scorso agosto, generando un vero e proprio esodo dettato dalla paura. Il motivo della persecuzione? La fede in Cristo e i legami con organizzazioni straniere, con il precedente governo o con movimenti…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “CINA: 7+7 ANNI DI PRIGIONE PER AVER PUBBLICATO LETTERATURA CRISTIANA”

PORTE APERTE “CINA: 7+7 ANNI DI PRIGIONE PER AVER PUBBLICATO LETTERATURA CRISTIANA”

NELLA FOTO: Scaffale di una libreria cristiana in Cina Il 16 novembre scorso, la Corte Intermedia Municipale di Xi’an, capitale della provincia di Shiaanxi, ha confermato la sentenza di un tribunale distrettuale cinese, condannando in appello un libraio cristiano, Chang Yuchun, di 53 anni, e sua moglie Li Chenhui, di 44 anni, a un totale di 14 anni di prigione e al pagamento di una multa. L’accusa è di “incitamento alla sovversione del potere dello Stato”. La coppia dovrà trascorrere…

Leggi tutto Leggi tutto

Equipaggia e rafforza i cristiani nordcoreani

Equipaggia e rafforza i cristiani nordcoreani

NELLA FOTO: Bandiera dell’India Le difficoltà per i cristiani indiani sembrano non avere fine. Con l’arrivo del periodo natalizio, notizie di proteste, discorsi di odio, false accuse e arresti sono all’ordine del giorno per la stampa locale. In diverse zone del Paese si registrano atti di intolleranza e persecuzione contro la comunità cristiana. Una di queste notizie riporta come un gruppo etnico indù, chiamato Bhil, abbia obbligato 5 famiglie cristiane ad abbandonare la propria fede per riconvertirsi all’induismo. In questo…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “ALGERIA: CONFERMATA LA CONDANNA PER ATTIVITÀ EVANGELISTICHE SOSPETTE”

PORTE APERTE “ALGERIA: CONFERMATA LA CONDANNA PER ATTIVITÀ EVANGELISTICHE SOSPETTE”

NELLA FOTO: Cristiano algerino durante un momento di preghiera   Una richiesta chiara giunge dalla comunità cristiana algerina: “Pregate per Foudhil Bahloul!”, un cristiano ex-musulmano a cui, lo scorso 1° dicembre, la Corte d’appello ha confermato la condanna a una pena sospesa di sei mesi e al pagamento di 100.000 DZD (circa 650 euro) di multa. Dopo il suo arresto e la perquisizione della sua abitazione avvenuti il 17 aprile di quest’anno, Foudhil, in un’udienza del 30 giugno, era stato dichiarato…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “IRAN: LA CORTE SUPREMA ORDINA UN NUOVO PROCESSO PER 9 CRISTIANI EX-MUSULMANI”

PORTE APERTE “IRAN: LA CORTE SUPREMA ORDINA UN NUOVO PROCESSO PER 9 CRISTIANI EX-MUSULMANI”

NELLA FOTO: Alcuni cristiani imprigionati per la fede in Iran La Corte Suprema iraniana ha chiesto la revisione della sentenza di 9 cristiani convertiti dall’islam, accusati di “azioni contro la sicurezza nazionale”; secondo la Corte, tale accusa sarebbe infatti un pretesto comunemente utilizzato per condannare i cristiani nel Paese. Secondo Article18, organizzazione impegnata nella difesa dei diritti dei cristiani in Iran, questa sentenza potrebbe essere una decisione storica, capace di influenzare i casi di altri 20 cristiani ex-musulmani attualmente imprigionati…

Leggi tutto Leggi tutto

Se sei interessato ad un articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Lo Staff Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box