Sfogliato da
Categoria: MISSIONI

YEMEN: CRISTIANI ARRESTATI E TORTURATI”

YEMEN: CRISTIANI ARRESTATI E TORTURATI”

NELLA FOTO: Donna yemenita In Yemen, il numero di arresti di cristiani è aumentato notevolmente nell’ultimo anno. In uno dei Paesi in cui si applica la sharia, le autorità ricorrono anche alla tortura per ottenere informazioni e spingere i seguaci di Gesù a rinnegare la propria fede. Questo li costringe a vivere come credenti nascosti. Chi viene liberato, poi, soffre le terribili conseguenze delle violenze subite. Nonostante questo, il numero di cristiani ex-musulmani è in crescita.   Portatori di speranza…

Leggi tutto Leggi tutto

LIBERTÀ DI FEDE E MONDIALI QATAR 2022

LIBERTÀ DI FEDE E MONDIALI QATAR 2022

NELLA FOTO: Tifosi del Qatar Il Qatar da questa settimana è aperto al mondo. Perché allora le sue chiese subiscono confinamenti e chiusure? Mentre i tifosi di calcio di tutto il mondo si riuniscono in Qatar per la Coppa del Mondo FIFA 2022, una portavoce di Porte Aperte/Open Doors si chiede perché tutte le chiese cristiane ufficialmente registrate in Qatar siano confinate in un unico distretto. “I visitatori vengono incoraggiati a visitare i musei, gli antichi siti del patrimonio culturale…

Leggi tutto Leggi tutto

INDIA: LA CORTE SUPREMA DICE STOP AI DISCORSI D’ODIO”

INDIA: LA CORTE SUPREMA DICE STOP AI DISCORSI D’ODIO”

NELLA FOTO: Donna indiana tiene in mano una bandiera del Paese durante una manifestazione La Corte Suprema indiana ha chiesto ai governi degli Stati di Delhi, Uttarakhand e Uttar Pradesh di adottare misure immediate per “combattere il clima di odio che regna nel Paese”. I cristiani indiani hanno accolto con favore tale ordine, in relazione al forte aumento della violenza verbale e fisica contro le minoranze religiose che abitano il Paese. Il 21 ottobre scorso, la Corte Suprema aveva risposto…

Leggi tutto Leggi tutto

CINA: MULTE SALATE E ARRESTI PER I CRISTIANI

CINA: MULTE SALATE E ARRESTI PER I CRISTIANI

NELLA FOTO: Cristiano cinese mentre legge la Bibbia Ji Chungang, un cristiano cinese di 41 anni, è stato recentemente sanzionato per aver organizzato un evento di formazione religiosa non autorizzato. I fatti, come riporta l’organizzazione ChinaAid, sono avvenuti il 28 giugno scorso nella città di Dali, nella provincia sud-occidentale dello Yunnan. L’Ufficio Municipale per gli Affari Etnici e Religiosi di Dali, dopo aver esaminato foto e documenti confiscati durante l’evento, incluso l’elenco dei partecipanti, ha emesso una multa di 150.000…

Leggi tutto Leggi tutto

1 MILIONE DI PREGHIERE DI SPERANZA PER IL MEDIO ORIENTE

1 MILIONE DI PREGHIERE DI SPERANZA PER IL MEDIO ORIENTE

La preghiera, questa meravigliosa arma che Dio ci ha donato. I nostri fratelli perseguitati della Siria de dell’Iraq molto provati sentono il bisogno di sentire le nostre preghiere e sapere che la Chiesa di Cristo non si dimentica mai di loro. La Missione Porte Aperte ha lanciato un meraviglio progetto che puoi leggere in una sintesi sotto e spiegato meglio nel video di Cristiano, membro dello Staff di Porte Aperte Italia. Ti chiediamo di divulgare il video e questo messaggio,…

Leggi tutto Leggi tutto

 SORVEGLIANZA DIGITALE IN CINA: “NON AVREMO MAI PAURA!

 SORVEGLIANZA DIGITALE IN CINA: “NON AVREMO MAI PAURA!

NELLA FOTO: Piazza Tienanmen, Pechino Che l’accesso alla Bibbia sia sempre più controllato dal governo è quanto si può affermare del Paese il cui capo, dopo la sua recente riconferma a Segretario generale, presidente della Repubblica Popolare e capo delle Forze Armate per il terzo mandato consecutivo, è ora il leader cinese più longevo e potente dai tempi di Mao Tse-tung. Stiamo parlando di Xi Jinping, uno dei principali persecutori dei cristiani di questo secolo. Sotto il suo governo, infatti,…

Leggi tutto Leggi tutto

BANGLADESH: ATTIMI DI TENSIONE DURANTE IL BATTESIMO DI 45 NUOVI CRISTIANI

BANGLADESH: ATTIMI DI TENSIONE DURANTE IL BATTESIMO DI 45 NUOVI CRISTIANI

NELLA FOTO: Immagine rappresentativa Celebrare dei battesimi può rappresentare una vera e propria sfida per la Chiesa in Bangladesh, soprattutto per le piccole realtà locali che non dispongono di terreni o spazi propri. Sono queste le chiese che spesso incontrano ostacoli e opposizioni da parte degli abitanti dei villaggi, costringendo, in casi estremi, i credenti a lasciare le proprie case per proteggere sé stessi e le proprie famiglie. Recentemente, una chiesa evangelica della zona sud-occidentale del Paese stava gioendo per…

Leggi tutto Leggi tutto

Se sei interessato ad un articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Lo Staff Grazie