Browsed by
Categoria: PORTE APERTE

PORTE APERTE “VIETNAM: LA GIOIA DI UNA MADRE CRISTIANA”

PORTE APERTE “VIETNAM: LA GIOIA DI UNA MADRE CRISTIANA”

NELLA FOTO: YBi* mentre racconta la sua storia Dopo un lungo periodo di privazioni e lotte, dopo aver subito la separazione forzata dalla figlia e l’allontanamento dal proprio villaggio, Dio ha risposto alle preghiere di YBi*, cristiana vietnamita che è passata dalla disperazione più totale alla gioia incontenibile. Espulsione YBi appartiene alla tribù Sedang, una minoranza etnica degli altopiani centrali del Vietnam, e sono circa 8 anni che ha scelto di seguire Gesù. Nella sua tribù, i cristiani vengono duramente…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “IRAN: GESÙ ERA CON ME QUANDO MI HANNO ARRESTATO”

PORTE APERTE “IRAN: GESÙ ERA CON ME QUANDO MI HANNO ARRESTATO”

NELLA FOTO: Taher*, cristiano ex-musulmano iraniano Taher* è diventato cristiano dopo la guarigione miracolosa di sua figlia. Come cristiano ex-musulmano in Iran, sapeva bene che la sua scelta di seguire Gesù sarebbe stata messa alla prova in poco tempo. E così è stato. Una mattina, mentre si trovava al lavoro in una fabbrica tessile, Taher ha ricevuto una telefonata: “Devi tornare a casa, subito!” ha detto una voce profonda e sconosciuta. Era la polizia segreta e stava chiamando proprio da…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “ARABIA SAUDITA: SEGREGATA DALLA PROPRIA FAMIGLIA PER LA FEDE DEL MARITO”

PORTE APERTE “ARABIA SAUDITA: SEGREGATA DALLA PROPRIA FAMIGLIA PER LA FEDE DEL MARITO”

NELLA FOTO: Una vecchia casa in Arabia Saudita A. è un cristiano ex-musulmano saudita che, dopo aver aiutato la sorella a fuggire dagli abusi della famiglia a motivo della sua conversione al cristianesimo, è stato falsamente accusato dai membri della stessa di aver rubato del denaro, di aver cercato di convertire musulmani al cristianesimo e di aver aiutato la sorella a lasciare il paese contro la volontà del marito. La prima delle tre udienze previste ha già avuto luogo. Dopo…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “SIRIA: OSPEDALI PIENI E MANCANZA DI OSSIGENO”

PORTE APERTE “SIRIA: OSPEDALI PIENI E MANCANZA DI OSSIGENO”

NELLA FOTO: Un membro dello staff di un Centro di Speranza in Siria Come se la devastazione della guerra non bastasse. Dopo 9 anni di guerra civile, è arrivato anche il covid-19 in Siria. E a un anno dall’inizio della pandemia, è ancora lì: ma la verità non viene raccontata. Abbiamo chiesto informazioni alla rete di chiese siriane che conosciamo: in molti hanno visto parenti o amici morire di Covid. Altri stanno lottando per la loro vita. Eppure, secondo le…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “BANGLADESH: RAPIMENTO, CONVERSIONE FORZATA E MINACCE PER DUE RAGAZZE CRISTIANE”

PORTE APERTE “BANGLADESH: RAPIMENTO, CONVERSIONE FORZATA E MINACCE PER DUE RAGAZZE CRISTIANE”

NELLA FOTO: Ragazza del Bangladesh – ©IMB Era sera del 2 aprile scorso quando Nupur* e sua cugina Rekha*, due ragazze cristiane del Bangladesh, sono state fermate e rapite da un gruppo di uomini musulmani mentre rincasavano da scuola. Le autorità le hanno ritrovate dopo tre giorni in due luoghi differenti, una nella capitale, l’altra in un distretto vicino. Al momento della liberazione, entrambe erano già state costrette a convertirsi all’islam e Rekha era ufficialmente sposata con uno dei rapitori….

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “INDIA: COVID-19 E AIUTI DI EMERGENZA”

PORTE APERTE “INDIA: COVID-19 E AIUTI DI EMERGENZA”

NELLA FOTO: Famiglie cristiane ricevono pacchi di aiuto in India Aman è un partner locale della nostra missione nel sud dell’India, impegnato in prima linea nel sostegno dei perseguitati durante il lungo periodo di pandemia da Covid-19. È lui stesso a raccontarci, attraverso la storia di Usha, com’è stato il suo lavoro durante questi mesi. “Un pastore ha dato il mio numero di telefono a Usha, una cristiana di una zona remota del paese. Quando lei mi ha chiamato per…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “BANGLADESH: LA FEDE INCROLLABILE DI KABI”

PORTE APERTE “BANGLADESH: LA FEDE INCROLLABILE DI KABI”

La fede di Kabi è incredibilmente salda: i leader islamici del suo villaggio hanno tentato di tutto per spingerlo a rinnegare Gesù, senza però avere successo. Seguire Gesù in Bangladesh non è semplice Kabi è un cristiano ex-musulmano che serve fedelmente Cristo nella sua chiesa locale e come insegnante nei corsi di alfabetizzazione per adulti, condividendo il Vangelo con chi lo circonda. È proprio questo il motivo della continua persecuzione che subisce. False accuse Dopo aver avviato un’attività particolarmente redditizia…

Leggi tutto Leggi tutto

Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box