Sfogliato da
Categoria: PORTE APERTE

MYANMAR: SFOLLAMENTO DI MASSA DOPO LA DISTRUZIONE DI UN INTERO VILLAGGIO

MYANMAR: SFOLLAMENTO DI MASSA DOPO LA DISTRUZIONE DI UN INTERO VILLAGGIO

NELLA FOTO: sfollati in Myanmar Fonti di stampa locali riferiscono che la giunta militare ha bruciato più di 400 case e 5 chiese in un villaggio nella regione di Sagaing, in Myanmar. La giunta militare pattugliava l’area dall’inizio di aprile ed era costantemente impegnato in combattimenti contro le Forze di Difesa Popolare. I locali riferiscono che, a partire dalla seconda settimana di aprile, i militari sono arrivati al villaggio e hanno iniziato a bruciare case e chiese, sia come forma…

Leggi tutto Leggi tutto

INDIA: ELEZIONI E IL LORO IMPATTO SUI CRISTIANI

INDIA: ELEZIONI E IL LORO IMPATTO SUI CRISTIANI

NELLA FOTO: bandiere del partito BJP In India sono da poco iniziate le elezioni politiche del 2024, e la posta in gioco è significativa per il futuro della minoranza cristiana e più in generale della libertà religiosa nel Paese. Di seguito, 10 informazioni da considerare per comprenderne meglio la portata. Quasi un miliardo di elettori! Con 960 milioni di elettori, si tratta delle più grandi elezioni nella storia dell’umanità.   Un sistema parlamentare Le elezioni determinano chi siederà nella Camera…

Leggi tutto Leggi tutto

BANGLADESH: MINACCE DI MORTE ANONIME PER UN CRISTIANO EX-MUSULMANO

BANGLADESH: MINACCE DI MORTE ANONIME PER UN CRISTIANO EX-MUSULMANO

NELLA FOTO: ripresa dall’alto di una città del Bangladesh Alam (52 anni), cristiano di origine musulmana, ha ricevuto un biglietto contenente minacce di morte e ora teme per la sicurezza della sua famiglia. Tutto è iniziato lo scorso 10 febbraio. “La mattina presto mi sono svegliato, sono uscito di casa e ho visto un pacchetto di sigarette davanti alla porta”, ha raccontato Alam. “Conteneva un biglietto che diceva: ‘Zio cristiano, come stai? Hai dormito bene? Non hai molto tempo. Mangia…

Leggi tutto Leggi tutto

SRI LANKA: O LA FEDE, O LA CASA

SRI LANKA: O LA FEDE, O LA CASA

NELLA FOTO: la casa non completata di Suranjith* Nella parte orientale dello Sri Lanka, la costruzione di una casa è stata interrotta perché il proprietario, cristiano, si è rifiutato di erigere una statua buddista in cortile. Suranjith* e la sua famiglia, sei persone in tutto, vivevano in una piccola casa malandata, composta da una sola stanza più una cucina e un piccolo bagno esterno. Dal tetto della cucina entrava acqua ogni volta che pioveva, rendendone difficile l’utilizzo. Suranjith lavorava nelle…

Leggi tutto Leggi tutto

COREA DEL NORD: UNA LETTERA DALLE CASE SICURE

COREA DEL NORD: UNA LETTERA DALLE CASE SICURE

NELLA FOTO: nordcoreano ospite in una casa sicura in Cina La Missione Porte Aperte/Open Doors sostiene diverse case sicure in Cina, nella zona di confine con la Corea del Nord. Si tratta di luoghi in cui i nordcoreani in fuga trovano rifugio per brevi periodi e ricevono cibo, medicine e la possibilità di partecipare a studi biblici. La maggior parte di loro alla fine torna nel proprio Paese, perché rimanere in Cina è troppo pericoloso. “I nordcoreani vagano per le…

Leggi tutto Leggi tutto

LAOS: DISTRUGGONO LA SUA CASA PERCHÉ È DIVENTATO CRISTIANO

LAOS: DISTRUGGONO LA SUA CASA PERCHÉ È DIVENTATO CRISTIANO

NELLA FOTO: lavori di ricostruzione della casa di Nan* È accaduto meno di due mesi fa. La casa dove Nan* viveva con la propria famiglia è stata distrutta dagli abitanti del villaggio a motivo della sua scelta di abbandonare le pratiche animiste per seguire Cristo. La casa apparteneva a suo padre, deceduto a inizio 2024. Nonostante viva in una comunità in cui si pratica l’animismo, Nan ha avuto il permesso di frequentare la piccola chiesa che si riunisce nel villaggio…

Leggi tutto Leggi tutto

ASIA CENTRALE: GIOVANI CRISTIANI SUBISCONO PERSECUZIONE VIOLENTA

ASIA CENTRALE: GIOVANI CRISTIANI SUBISCONO PERSECUZIONE VIOLENTA

NELLA FOTO: incontro di una chiesa nascosta in Asia Centrale Negli ultimi mesi, l’Asia Centrale è stata protagonista di diversi episodi di persecuzione, soprattutto nei confronti di giovani cristiani ex-musulmani. Molti di questi giovani si sono convertiti di recente al cristianesimo e hanno dovuto ben presto fare i conti con violenti episodi di persecuzione da parte delle loro stesse famiglie. Sanida*, 17 anni, e suo fratello minore Kamil*, 13 anni, sono stati brutalmente picchiati dal padre a causa della loro…

Leggi tutto Leggi tutto

Se sei interessato ad un articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Lo Staff Grazie