PORTE APERTE “MALESIA: LA MOGLIE DEL PASTORE RAYMOND CHIEDE PREGHIERA”

PORTE APERTE “MALESIA: LA MOGLIE DEL PASTORE RAYMOND CHIEDE PREGHIERA”

Susanna Koh, moglie del pastore Raymond Koh, rapito in pieno giorno il 13 febbraio 2017 nei pressi di casa sua a Petaling Jaya (Malesia occidentale), chiede di continuare a pregare in attesa della documentazione che  mercoledì 3 aprile, è presentata dalla Commissione per i Diritti Umani della Malesia (Suhakam) a sostegno del caso del pastore Koh.

La speranza di Susanna è che le forze governative si adoperino con premura nel seguire le indicazioni della Commissione, così che si possa finalmente dare una svolta definitiva a questo difficile periodo.

Le immagini del rapimento del pastore, riprese da una telecamera di sicurezza privata, avevano fatto velocemente il giro del mondo e sono tutt’oggi reperibili su internet. La sua famiglia, come anche i membri della sua chiesa, sono in fermento nell’attesa di conoscere gli sviluppi dell’inchiesta.

Di seguito un messaggio di Susanna, scritto per tutti voi che la sostenete.

 

Porte Aperte Italia

 

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box