Browsed by
Tag: Iran

PORTE APERTE “IRAN: GESÙ ERA CON ME QUANDO MI HANNO ARRESTATO”

PORTE APERTE “IRAN: GESÙ ERA CON ME QUANDO MI HANNO ARRESTATO”

NELLA FOTO: Taher*, cristiano ex-musulmano iraniano Taher* è diventato cristiano dopo la guarigione miracolosa di sua figlia. Come cristiano ex-musulmano in Iran, sapeva bene che la sua scelta di seguire Gesù sarebbe stata messa alla prova in poco tempo. E così è stato. Una mattina, mentre si trovava al lavoro in una fabbrica tessile, Taher ha ricevuto una telefonata: “Devi tornare a casa, subito!” ha detto una voce profonda e sconosciuta. Era la polizia segreta e stava chiamando proprio da…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “IRAN: APPELLI RIGETTATI PER IL PASTORE VICTOR E SUA MOGLIE”

PORTE APERTE “IRAN: APPELLI RIGETTATI PER IL PASTORE VICTOR E SUA MOGLIE”

NELLA FOTO: Victor e Shamiram Il pastore Victor (65) e sua moglie Shamiram (64) sono stati informati nei giorni scorsi che gli appelli contro le loro sentenze a 10 e 5 anni di carcere (per aver condiviso il messaggio dell’Evangelo a convertiti ex-musulmani) sono stati rigettati. Shamiram inoltre è già stata convocata per iniziare a scontare la sua condanna. Sono passati più di tre anni (luglio 2017) da quando Victor Bet-Tamraz è stato condannato a 10 anni di prigione, e…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “IRAN: ALMENO 12 CRISTIANI ARRESTATI”

PORTE APERTE “IRAN: ALMENO 12 CRISTIANI ARRESTATI”

NELLA FOTO: Torre Azadi, uno dei simboli della città di Teheran, capitale dell’Iran Un gruppo di almeno 12 cristiani locali è stato arrestato in 3 diverse città dell’Iran dagli agenti della Guardia Rivoluzionaria iraniana. Si sospetta che un informatore segreto abbia guadagnato la fiducia dei cristiani, si sia infiltrato nella loro rete ed abbia aiutato i servizi di sicurezza nazionale a identificare alcuni di loro, per poi fare irruzione in una casa privata. Era il 30 giugno, quando un gruppo…

Leggi tutto Leggi tutto

8TRENT8 “IRAN CRISTIANI RILASCIATI… MA PER BREVE DURATA”

8TRENT8 “IRAN CRISTIANI RILASCIATI… MA PER BREVE DURATA”

Il virus Covid-19 ha permesso ad alcuni cristiani in Iran di essere rilasciati dal carcere. Questo è stato accolto, ma di breve durata. Pregate per Maria (Fatemah) Mohammadi, 21 anni, e altri cristiani che stanno affrontando di nuovo la prigione mentre il governo iraniano inizia a prendere nuovamente di mira i seguaci di Gesù. Nel caso di Mohammadi, potrebbe essere già stata frustata per aver partecipato a una protesta per i diritti umanitari a gennaio. Possa la sua fede in…

Leggi tutto Leggi tutto

IRAN “IL PEGGIOR INCUBO PER UNA MADRE”

IRAN “IL PEGGIOR INCUBO PER UNA MADRE”

Nella mia testa sento ancora i colpi alla porta di Rachel. Immagino una giovane donna iraniana accovacciata in un angolo mentre si tiene stretta alla figlia spaventata. Rachel e suo marito erano i responsabili di una comunità familiare in Iran. Hanno lasciato l’islam per seguire Gesù. Sapevano di correre il rischio di svegliarsi con la polizia che bussava alla loro porta, ma non se ne preoccupavano. Hanno sempre pensato “Dio ci proteggerà!”. Poi è arrivata la prigione. Rachel si è…

Leggi tutto Leggi tutto

Iran: lettera dal carcere

Iran: lettera dal carcere

NELLA FOTO: Nasser Navard e nello sfondo la sua lettera Come fece l’apostolo Paolo, che dalla prigione scrisse delle lettere alle chiese dell’epoca, anche Nasser Navard, cristiano iraniano imprigionato a motivo della sua fede, ha inviato una lettera colma di affetto e di incoraggiamento a tutti noi, condividendo quanto le nostre preghiere lo sostengano in questo periodo di reclusione. Nel nome del Signore saluto tutte le sorelle e i fratelli amati e ripieni della grazia di Dio. Desidero sentirvi vicini…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “NESSUN FUTURO PER 7 CHIESE”

PORTE APERTE “NESSUN FUTURO PER 7 CHIESE”

NELLA FOTO: Dove sono i diritti umani in Algeria? ©MEC   Indonesia: Il pretesto del permesso di costruzione Il 30 luglio, a Yogyakarta, le autorità hanno revocato, dopo averlo concesso lo scorso gennaio, il permesso di costruzione ad una chiesa locale per “inosservanza dell’obbligo di uso frequente dell’edificio”. Va detto che i cristiani della zona hanno subito intimidazioni dal resto della popolazione attraverso l’affissione di manifesti ostili. Due giorni dopo, l’1 agosto, la costruzione della chiesa di Semarang è stata…

Leggi tutto Leggi tutto

Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box