IL PUNTO DI ROTTURA

IL PUNTO DI ROTTURA

Un numero crescente di cristiani sta giungendo al punto di rottura.

I giovani, in particolare, stanno rinunciando davanti alla sconfitta.

Sentono di non poter vivere all’altezza di un cristiano felice, fortunato, ricco, di successo, sempre positivo.

Il loro mondo non è così idealistico. Vivono un’intensa pressione con i loro simili, delusioni, continui momenti di crisi e orribili problemi familiari. I loro amici sono schiavi delle droghe e troppi muoiono per suicidio. Guardano al futuro incerto, spaventati e preoccupati; la solitudine, la paura e la depressione li perseguitano quotidianamente.

Persino ammirati predicatori e personalità famose soffrono di momenti di depressione e le stesse infermità che si riscontrano in qualsiasi cristiano normale.

A volte si sentono un fallimento e vorrebbero rinunciare. Paolo ha parlato riguardo: “all’afflizione che ci colse… siamo stati grandemente oppressi, oltre le nostre forze, tanto da farci disperare perfino della vita” (2 Corinzi 1:8).

Nel momento in cui i muri sembrano spaccarsi ed il tetto sembra crollare, quando tutto sembra andare in pezzi e il peccato prende il sopravvento, una voce grida dal profondo: “Allontanati da tutto. Non devi sopportare tutto questo”. Il cuore del re Davide fu sopraffatto dal male e gridò: “Risvegliati! Perché dormi, Signore? Destati, non respingerci per sempre! Perché nascondi il tuo volto e ignori la nostra afflizione e la nostra oppressione?” (Salmo 44:23-24).

Come puoi imparare a resistere e vivere un giorno alla volta?

Puoi iniziare dimenticando tutte le scorciatoie e le cure miracolose. Come cristiano, non hai bisogno di scacciare un presunto demone della disperazione; Satana sarà sempre qui, ingannando, accusando e cercando di derubare la tua fede. Ma ci sono due cose meravigliose di cui puoi essere sicuro:

  • Dio ti ama veramente!
  • Ciò che compiace più Dio è la tua fede.

Dio vuole così tanto la tua fiducia. “Abraamo credette a Dio e ciò gli fu messo in conto come giustizia” (Romani 4:3).

Potresti anche non capire perché Dio sta impiegando così tanto tempo ad intervenire in tuo favore, ma puoi star certo di una cosa, egli manterrà la sua Parola con te.

David Wilkerson

 

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box