8TRENT8 “Pastore iraniano Youcef Nadarkhani”

8TRENT8 “Pastore iraniano Youcef Nadarkhani”

Per favore pregate !! Domenica 22, una violenta incursione nella casa del pastore iraniano Youcef Nadarkhani si è conclusa con il suo trasferimento nel famigerato carcere di Evin nella capitale dell’Iran, Teheran.

Il pastore Youcef (il secondo da sinistra) si aspettava una convocazione per scontare una condanna a 10 anni dopo essere stato condannato per “aver agito contro la sicurezza nazionale” “promuovendo il cristianesimo sionista” e gestendo “chiese domestiche”.

Tuttavia, gli agenti in borghese si sono fatti strada verso la casa del pastore domenica, attaccando suo figlio adolescente Danial e rendendolo incapace di soccorrere suo padre.

Ora detenuto in “quarantena”  un reparto solitamente riservato a severe punizioni  il pastore Youcef (e la sua famiglia) hanno disperatamente bisogno delle nostre preghiere.

“Per molti iraniani, il concetto di carcere di Evin è sinonimo di repressione politica e tortura”, ha detto a FoxNews.com Gissou Nia, direttore esecutivo del Centro di documentazione sui diritti umani dell’Iran.

Preghiamo anche per gli altri 3 uomini nella foto, che sono in attesa della loro convocazione per gli stessi “crimini”.

Quanto deve aspettare il tuo servo? Quando punirai i miei persecutori? Tutti i tuoi comandi sono degni di fiducia, aiutami, perché sono perseguitato senza motivo“. Salmo 119: 84, 86

 

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box