PERCHÉ DORMITE?

PERCHÉ DORMITE?

… e disse loro: «Perché dormite? Alzatevi e pregate, affinché non entriate in tentazione».

Il riposo è qualcosa che l’uomo ricerca e il riposo per eccellenza si ha quando l’uomo dorme, e nel suo vivere quotidiano esso diviene momento di ristoro, MA SPIRITUALMENTE IL DOaRMIRE È UGUALE AL RIPOSO?

La Scrittura in vari punti parla di riposo e di dormire donando a esso significati diversi:

DORMIRE

In Proverbi 6:9-11 troviamo:

Fino a quando, o pigro, TE NE STARAI CORICATO?

Quando ti sveglierai dal tuo sonno?

10 Dormire un po’, sonnecchiare un po’,

incrociare un po’ le mani per riposare…

11 La tua povertà verrà come un ladro,

la tua miseria, come un uomo armato.

E ancora

Proverbi 24:32-34 troviamo:

Considerai la cosa e mi posi a riflettere;

e da quel che vidi trassi una lezione:

33 dormire un po’, sonnecchiare un po’,

incrociare un po’ le mani per riposare…

34 E LA TUA POVERTÀ VERRÀ COME UN LADRO

E LA TUA MISERIA, COME UN UOMO ARMATO.

 

In entrambi i passi hanno la stessa conclusione “E LA TUA POVERTÀ VERRÀ COME UN LADRO E LA TUA MISERIA, COME UN UOMO ARMATO”.

Vorrei portare all’attenzione: “come un ladro; come un uomo armato

La Parola ci descrive in modo chiaro che il dormire ci porta in uno stato di vulnerabilità; e tale “vulnerabilità” porta “miseria”.

Vogliamo leggere Luca 22:46

… e disse loro: «Perché dormite? Alzatevi e pregate, affinché non entriate in tentazione».

 

 La nostra riflessione parte da questo verso. Il termine dormire è kathèudō che indica letteralmente il SONNO DEGLI UOMINI IL QUALE PRIVA DI COSCIENZA E VIGILANZA.

La domanda di Gesù può sembrare assurda! È notte, la giornata appena trascorsa non è stata di certo leggera, per tanto cosa ci può essere di strano nel “dormire”?

Ma in questo caso ciò che accade è lo specchio della nostra vita spirituale: le parole del Maestro sono più che mai rivolte alla chiesa di oggi la quale nei tanti affanni quotidiani, trova la giustificazione del suo dormire (spirituale).

Quante motivazioni diamo per il nostro dormire……

Oggi più che mai c’è il logorio spirituale che è descritto nella Bibbia:

2Tm 3:1 Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; 2 perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, IRRELIGIOSI, 3 insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, 4 traditori, sconsiderati, orgogliosi, AMANTI DEL PIACERE ANZICHÉ DI DIO, 5 aventi l’apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza. Anche da costoro allontanati! 6 Poiché nel numero di costoro ci sono quelli che si insinuano nelle case e circuiscono donnette cariche di peccati, agitate da varie passioni, 7 le quali cercano sempre d’imparare e non possono mai giungere alla conoscenza della verità. 8 E come Iannè e Iambrè si opposero a Mosè, così anche costoro si oppongono alla verità: uomini dalla mente corrotta, che non hanno dato buona prova quanto alla fede. 9 Ma non andranno più oltre, perché la loro stoltezza sarà manifesta a tutti, come fu quella di quegli uomini.

 

Giuda 17-19

17 Ma voi, carissimi, ricordatevi di ciò che gli apostoli del Signore nostro Gesù Cristo hanno predetto, 18 quando vi dicevano: «Negli ultimi tempi vi saranno schernitori che vivranno secondo le loro empie passioni». 19 Essi sono quelli che provocano le divisioni, gente sensuale, che non ha lo Spirito.

Cosa ci porta a dormire quando il peso si presenta, quando la stanchezza incombe?

LA POSIZIONE

Perché ci poniamo nella posizione sbagliata?

Gesù dice ai discepoli Alzatevi e pregate, affinché non entriate in tentazione ALZATEVI, e lo afferma con forza.

Noi soccombiamo perché siamo nella posizione sbagliata e questo ci fa addormentare, infatti Gesù dà a loro e a noi la soluzione:

  • Alzatevi

e poi

  • Pregate

Fatto questo Egli afferma: affinché voi non entrate in tentazione.

Negli altri evangeli vediamo che questo messaggio non viene assimilato, e uso questo verbo in un modo preciso e specifico: i discepoli udirono la voce del Maestro, udirono quanto Egli stava dicendo ma non l’assimilarono, infatti Gesù li trova di nuovo che dormivano. Quando noi ascoltiamo la Sua voce, l’assimiliamo ?

In Ebrei 4:2 troviamo:

Poiché a noi come a loro è stata annunciata una buona novella; a loro però la parola della predicazione non giovò a nulla NON ESSENDO STATA ASSIMILATA per fede da quelli che l’avevano ascoltata.

Ecco la risposta chiara e profonda! Solo dopo che ci alziamo, solo allora potremo pregare e sperimentare una preghiera EFFICACE, una preghiera di vittoria e di RIPOSO.

Ricordiamoci che nella quotidianità il diavolo si muove per portarci in una posizione che non è quella che vuole Dio.

POSIZIONI SBAGLIATE:

Potremmo elencare tante posizioni sbagliate, ma si possono racchiudere affermando che sono tutte quelle che ci inducono a “dormire”.

Non andrò a letto se devo restare sveglio.”

Spiritualmente parlando sono sbagliate tutte le posizioni che assecondano stati d’animo e sentimenti che mi separano da Dio.

La preghiera è quello strumento che mi lega a Dio in modo intimo, ma se in essa sto in una POSIZIONE SBAGLIATA vi sarà solo una forma apparente di preghiera perché in realtà sto dormendo.

Una posizione sbagliata l’abbiamo citata prima: NON ASSIMILARE LA PAROLA DI DIO e ciò cammina spesso con la SUPERFICIALITÀ.

Se applichiamo questo possiamo ascoltare quello che subito dopo Gesù dice “affinché non entriate in tentazione”.

Quale meraviglioso dono Dio ci dà, se stiamo nella giusta posizione (alzatevi) avremo una preghiera di intimità con il nostro Padre e ora sì che abbiamo davanti a noi la libertà di evitare la tentazione, a questo punto se entriamo nella tentazione sarà solo una scelta personale nostra; attenzione non dice che non saremo tentati, ma che non entreremo nella tentazione

 

Voglio citare e fare mie le parole di un giovane credente che mi ha scritto qualche tempo fa:

La preghiera…

Inizio a comprendere quanto sia importante nella vita di un credente, nella vita di ognuno! Un pensiero mi sta sconvolgendo: Vivere in un pianeta “nelle mani del nemico” fa parte del piano di Dio! Noi siamo qui per combattere il male, non per rimanere passivi o peggio RIMANERNE SUCCUBI, e la più potente arma a nostra disposizione è la PREGHIERA!

 

RIPOSO

Alla luce di quanto abbiamo detto, è vero che abbiamo bisogno di riposo, ma è il riposo che viene da Dio così come Gesù stesso ci mostra nella scrittura: di giorno operava e la sera riposava.

Ma dove trovava riposo? Nella preghiera, una preghiera vissuta nella giusta posizione.

Paolo riceve riposo da Dio nella preghiera perché era nella giusta posizione.

Come abbiamo visto il riposo non viene dal dormire, anzi esso ci espone e ci rende vulnerabili.

Dobbiamo riposare in Dio, e il riposo di Dio avviene attraverso la preghiera che ci tiene intimamente legati a Lui.

E per vivere, realizzare questo tipo di preghiera, dobbiamo essere nella posizione giusta.

Mt 11:28 Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati, E IO VI DARÒ RIPOSO.

close
I commenti sono chiusi.
Se sei interessato ad un articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Lo Staff Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box