PORTE APERTE DA DONNA A DONNA “HAMIDA ISOLATA DAL CORPO DI CRISTO”

PORTE APERTE DA DONNA A DONNA “HAMIDA ISOLATA DAL CORPO DI CRISTO”

Ciò di cui ogni cristiano ha bisogno per perseverare come discepolo di Gesù è la comunione fraterna.

In Asia Centrale, per le donne cristiane come Hamida*, la possibilità di frequentare fratelli e sorelle in fede è abbastanza remota.

Sia il marito che la famiglia hanno deciso che Hamida debba rimanere chiusa in casa, sola, isolata, lontana dal corpo di Cristo, per facilitarne il ritorno alla vera fede, l’islam.

La detenzione domiciliare è segnalata come forma di persecuzione delle donne cristiane in 9 dei 50 paesi presenti nella #WWList2018.

Le forme di detenzione domiciliare non sono imposte dal governo, bensì dalla famiglia e, come tali, sono un vincolo invisibile sulla parte femminile della comunità cristiana.

 

*pseudonimo
I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box