PRENDERE GESÙ COSÌ COME È

PRENDERE GESÙ COSÌ COME È

(2 Parte)

Marco 4:35-41

 

35 In quello stesso giorno, alla sera, Gesù disse loro: «Passiamo all’altra riva». 36 E lasciata la folla, LO PRESERO CON SÉ, COSÌ COM’ERA, nella barca. C’erano delle altre barche con lui. 37 Ed ecco levarsi una gran bufera di vento che gettava le onde nella barca, tanto che questa già si riempiva. 38 Egli stava dormendo sul guanciale a poppa. Essi lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa che noi moriamo?» 39 Egli, svegliatosi, sgridò il vento e disse al mare: «Taci, càlmati!» Il vento cessò e si fece gran bonaccia. 40 Egli disse loro: «Perché siete così paurosi? Non avete ancora fede41 Ed essi furono presi da gran timore e si dicevano gli uni gli altri: «Chi è dunque costui, al quale persino il vento e il mare ubbidiscono?»

 

SECONDO ASPETTO

 

Al v.40 troviamo che Gesù chiede loro: Non avete ANCORA fede?”

Quando questo avviene, i discepoli non sono con il Maestro da molto tempo, eppure hanno già assistito a parecchi miracoli, e Gesù pone in maniera profonda ed incisiva una domanda che penetra e fa tremare il cuore e l’anima: Non avete ANCORA fede?” 

Molti di noi abbiamo preso da molti anni il Maestro nella “barca” e sono molti anni che abbiamo fatto dichiarazione di arresa a Lui; quanto abbiamo visto di quello che Lui ha fatto nella nostra vita eppure ancora oggi nelle “tempeste” della vita abbiamo gridato: Maestro, non t’importa che noi moriamo?”

Quanto non siamo diversi dalla “prima chiesa”…

Avere fede significa saper dire sì ed amen alle Sue parole senza riserva e senza i nostri “famosi” MA; avere fede significa lottare, chiedere e desiderare quanto Giovanni Battista disse: (Giovanni 3:30) Bisogna che egli cresca, e che io diminuisca. 

Dio ci insegna e ci dice che è tempo che i nostri occhi umani si chiudano e lasciamo allo Spirito Santo di farci aprire gli occhi Suoi, noi siamo come i discepoli: essi riescono a vedere solo due cose:

  1. la tempesta
  2. Gesù che dorme.

Ma se guardiamo con gli occhi di Dio cosa vediamo?

Sempre al v.36 Dio ci dice: “C’erano delle altre barche con lui

Vediamo uomini che hanno bisogno di vedere Dio, di conoscerlo è questo come avviene?

1 Tessalonicesi 1:6-8

6 E voi siete divenuti imitatori nostri e del Signore, avendo ricevuto la Parola in mezzo a molte afflizioni, con allegrezza dello Spirito Santo; 7 talché siete diventati un esempio a tutti i credenti della Macedonia e dell’Acaia. 8 Poiché da voi la parola del Signore ha echeggiato non soltanto nella Macedonia e nell’Acaia, ma la fama della fede che avete in Dio si è sparsa in ogni luogo; TALCHÉ NON ABBIAM BISOGNO DI PARLARNE 

1 Pietro 2:21 Perché a questo siete stati chiamati: poiché anche Cristo ha patito per voi, lasciandovi un esempio, onde seguiate le sue orme

Cari in Cristo, Lui non dorme e non sonnecchia (Salmo 121:3,4), prendiamo il Nostro Maestro e Salvatore COSÌ COME EGLI È e ricordiamoci quanto Lui ci dice:

Mt 13:15 perché il cuore di questo popolo s’è fatto insensibile, son divenuti duri d’orecchi ed hanno chiuso gli occhi, che talora non vedano con gli occhi e non odano con gli orecchi e non intendano col cuore e non si convertano, ed io non li guarisca.

Ma noi oggi se lo vogliamo compriamo da Lui il collirio per ungertene gli occhi, affinché tu veda (Apocalisse 3:18) e così possiamo affermare:

Mt 13:16 Ma beati gli occhi vostri, perché vedono; ed i vostri orecchi, perché odono!

 

(1 Parte)

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box