UN POPOLO CHE DIO DESIDERA

UN POPOLO CHE DIO DESIDERA

 “Infatti è giunto il tempo in cui il giudizio deve cominciare dalla casa di Dio” (1 Pietro 4:17).

Dio vuole una chiesa pura affinché possa essere ciò che tanto desidera, formata da un popolo pulito ed incontaminato dal mondo.

Egli vuole fare un’opera profonda dentro di noi in modo da raffinarci e renderci sensibili al santo e meraviglioso Dio che serviamo.

La parola giudizio ha più di un significato.

Può essere tradotta come ira di Dio, che è per coloro che non ubbidiscono al Signore, ma il giudizio che viene sulla casa di Dio non si tratta della sua ira; è piuttosto un fuoco raffinatore. Esso ci porta verso un luogo in cui le nostre vite sono allineate con ciò che egli ha preparato per noi.

L’intero capitolo quattro di 1 Pietro ci fornisce una definizione di ciò a cui le nostre vite possono somigliare quando il santo e dolce giudizio di Dio viene e ci purifica.

Esso ci porta verso un luogo di santità: “Poiché dunque Cristo ha sofferto nella carne, anche voi armatevi dello stesso pensiero, che, cioè, colui che ha sofferto nella carne rinuncia al peccato” (4:1).

Armarsi vuol dire camminare nel fuoco dello Spirito Santo affinché possiamo essere un popolo che dice sì ai suoi piani per noi.

In 1 Pietro 4:8, Pietro dice che noi dobbiamo avere: “amore intenso gli uni per gli altri, perché «l’amore copre una gran quantità di peccati»”. Qui vediamo che la santità non è solo ciò che non facciamo, ma come viviamo.

La più grande forma di santità è l’amore; infatti, “chi ama il prossimo ha adempiuto la legge” (Romani 13:8).

Santità, il fuoco raffinatore, il giusto giudizio di Dio, tutto questo arriverà al centro del tuo cuore e ti cambierà. E questo tipo di giudizio ti farà gridare: “Vieni, Signor Gesù!

Gary Wilkerson

 

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box