Sfogliato da
Tag: World Watch List

CINA: MULTE SALATE E ARRESTI PER I CRISTIANI

CINA: MULTE SALATE E ARRESTI PER I CRISTIANI

NELLA FOTO: Cristiano cinese mentre legge la Bibbia Ji Chungang, un cristiano cinese di 41 anni, è stato recentemente sanzionato per aver organizzato un evento di formazione religiosa non autorizzato. I fatti, come riporta l’organizzazione ChinaAid, sono avvenuti il 28 giugno scorso nella città di Dali, nella provincia sud-occidentale dello Yunnan. L’Ufficio Municipale per gli Affari Etnici e Religiosi di Dali, dopo aver esaminato foto e documenti confiscati durante l’evento, incluso l’elenco dei partecipanti, ha emesso una multa di 150.000…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “MYANMAR: CHIESA BATTISTA INCENDIATA DAI MILITARI BIRMANI”

PORTE APERTE “MYANMAR: CHIESA BATTISTA INCENDIATA DAI MILITARI BIRMANI”

NELLA FOTO: Un credente del Myanmar ringrazia i cristiani di tutto il mondo per le preghiere Nel mezzo dei combattimenti tra l’esercito birmano e le Forze Armate di Difesa del Popolo (PDF), le truppe militari hanno dato alle fiamme la più grande chiesa battista della città di Thantlang, nello Stato di Chin, in Myanmar, il Paese alla 12° posizione della World Watch List di Porte Aperte. Secondo i media locali, l’edificio è stato distrutto lo scorso giovedì 9 giugno. Nonostante…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “NIGERIA: CARCERE PER IL RAPITORE DI UNA RAGAZZA CRISTIANA”

PORTE APERTE “NIGERIA: CARCERE PER IL RAPITORE DI UNA RAGAZZA CRISTIANA”

NELLA FOTO: Villaggio a nord-est della Nigeria Ese Rita Oruru aveva 13 anni quando è stata rapita dalla sua casa nello stato del Delta, nel sud della Nigeria. Era agosto 2015 e il suo rapitore, Yunusa Dahiru, era uno dei clienti del negozio di alimentari della madre. Dopo averla prelevata si era diretto a nord dello stato di Kano, costringendo la giovanissima Ororu a diventare musulmana e a sposarlo. Successivamente, una campagna digitale lanciata dell’organizzazione Punch aveva contribuito alla sua…

Leggi tutto Leggi tutto

DA DONNA A DONNA “DONNE CRISTIANE NELLA PERSECUZIONE”

DA DONNA A DONNA “DONNE CRISTIANE NELLA PERSECUZIONE”

Come spesso abbiamo detto, nei cinque Paesi della World Watch List 2019 in cui è più difficile vivere la fede cristiana (Corea del Nord, Afghanistan, Somalia, Libia e Pakistan), le donne hanno molte più probabilità, rispetto agli uomini, di cadere vittime di violenza sessuale. Sebbene questo tipo di violenza sia uno degli strumenti di persecuzione principalmente utilizzati verso le donne cristiane, i governi, le istituzioni e i singoli individui possiedono altri mezzi per molestare. Il Rapporto sulla persecuzione di genere…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “CINA: 7 DOMANDE E 7 RISPOSTE”

PORTE APERTE “CINA: 7 DOMANDE E 7 RISPOSTE”

“70 anni fa eravamo un paese debole ma ora siamo una superpotenza” ha affermato oggi Xi Jinping, Presidente della Repubblica popolare cinese, in occasione del 70esimo anniversario dalla sua fondazione (era il 1° ottobre 1949). Mentre uno schieramento di 15.000 soldati sfila tra le strade di Pechino e più di 100.000 persone assistono alle parate, noi vogliamo alzare la voce in favore dei cristiani, sempre più sotto pressione in una Cina che, secondo la World Watch List, il nostro report sulla persecuzione dei…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “ERITREA: NUOVA SERIE DI ARRESTI”

PORTE APERTE “ERITREA: NUOVA SERIE DI ARRESTI”

Nelle ultime ore, alcuni nostri collaboratori hanno ricevuto notizia dell’arresto di 31 cristiani eritrei avvenuto a Godaif, zona a sud di Asmara, capitale del Paese. Al momento non sono disponibili ulteriori dettagli. Il fatto è avvenuto a circa una settimana dall’arresto di altri 141 cristiani, avuto luogo a nord est di Asmara, quando 104 donne, 23 uomini e 14 minori, sono stati radunati nella zona Mai Temenai della città e poi portati al carcere di Adi Abeito (gli uomini) e…

Leggi tutto Leggi tutto

PORTE APERTE “COREA DEL NORD: TRA VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI E CARESTIA”

PORTE APERTE “COREA DEL NORD: TRA VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI E CARESTIA”

Mentre i leader della Corea del Nord e degli Stati Uniti discutono riguardo la denuclearizzazione della penisola coreana, non sembrano diminuire i tentativi di fuga dei cittadini nordcoreani dalle violazioni dei diritti umani e dalla crescente carenza di cibo. Secondo un rapporto del Ministero dell’unificazione di Seul, lo scorso anno sono stati 1.137 (di cui l’85% donne) i nordcoreani che, fuggiti dal proprio paese, sono riusciti a trovare rifugio in Corea del Sud.  Il rapporto non tiene conto di coloro che…

Leggi tutto Leggi tutto

Se sei interessato ad un articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Lo Staff Grazie