PORTE APERTE “VIETNAM: LA GIOIA DI UNA MADRE CRISTIANA”

PORTE APERTE “VIETNAM: LA GIOIA DI UNA MADRE CRISTIANA”

NELLA FOTO: YBi* mentre racconta la sua storia

Dopo un lungo periodo di privazioni e lotte, dopo aver subito la separazione forzata dalla figlia e l’allontanamento dal proprio villaggio, Dio ha risposto alle preghiere di YBi*, cristiana vietnamita che è passata dalla disperazione più totale alla gioia incontenibile.

Espulsione

YBi appartiene alla tribù Sedang, una minoranza etnica degli altopiani centrali del Vietnam, e sono circa 8 anni che ha scelto di seguire Gesù. Nella sua tribù, i cristiani vengono duramente perseguitati, per questo ha inizialmente tenuto segreta la sua fede… fino a quando il marito e alcuni vicini di casa l’hanno scoperta. “La polizia è venuta a prendermi”, ha raccontato, “trascinandomi per i capelli fuori dal villaggio. Mia figlia piangeva. Ho spiegato ai poliziotti che la mia famiglia viveva lì e che io non volevo andarmene. Ma nulla. Mi hanno legato le gambe, caricato su una moto e portato lontano, avvertendomi che la gente mi avrebbe uccisa se fossi tornata”.

Aiuti

YBi ha quindi trovato rifugio in un altro villaggio. Erano gli inizi del 2019. Una nostra squadra, venuta a conoscenza dell’accaduto, ha subito fatto visita alla donna, incoraggiandola e provvedendo per lei un pezzo di terreno. Da allora, insieme alla madre, divenuta anch’essa cristiana poco dopo i fatti, YBi ha iniziato a frequentare regolarmente le attività della chiesa.

Di nuovo insieme

Nel luglio 2019, raccolto tutto il coraggio necessario, questa giovane donna si è presentata alle porte del suo vecchio villaggio. “Non mi hanno dato il permesso di tornare a vivere lì”, ha detto, “ma non solo ho rivisto mia figlia, è anche potuta venire via con me!” La bimba, che ora ha 8 anni, oggi vive e frequenta la scuola nel villaggio di YBi.

Lo scorso anno, poco prima dei blocchi a causa del coronavirus, la nostra squadra le ha fatto un’ultima visita: “Quella che sembrava una donna timida e indifesa ora trasuda sicurezza e allegrezza. ‘Venite a casa mia e guardate con i vostri occhi ciò che Dio ha fatto!’ ha detto vedendoci”.

*pseudonimo

Porte Aperte Italia

SQUADRE DI RISPOSTA RAPIDA

Nei contesti di persecuzione un cristiano può trovarsi solo di fronte a una folla che lo aggredisce o alla propria famiglia che lo allontana da casa.
 
INTERVENIAMO SUBITO, INSIEME!
 
close
I commenti sono chiusi.
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box