ALIMA AMA IL TUO NEMICO

ALIMA AMA IL TUO NEMICO

Alima* 38 anni non aveva mai sentito questa esortazione, ama il tuo nemico, e ha cercato di saperne di più, scoprendo ciò che Gesù aveva insegnato. Ma serviva ancora qualcosa per appassionare totalmente questa donna a Cristo e Dio risposte in maniera soprannaturale.

“Abbiamo visto accadere miracoli nella nostra vita ed è davvero molto emozionante parlarne”, ha detto Mohammed*, il marito di Alima. “I nostri figli si differenziano di sette anni. Per sette anni, a causa di alcuni problemi di salute, non abbiamo potuto avere altri figli dopo il primo. Tutte le volte che mia moglie andava dai dottori le veniva detto che era impossibile per lei concepire nuovamente.

Quando abbiamo letto nella Bibbia tutti i miracoli compiuti da Gesù abbiamo iniziato a pregare dicendo a Dio che desideravamo un altro figlio e che Lo avremmo seguito.

Quello stesso mese mia moglie è rimasta incinta. Lo staff dell’ospedale non credeva a quello che stava accadendo! Hanno ripetuto il test per 3 volte, per essere certi del risultato. Per questo diciamo a tutti che il nostro secondo figlio è un miracolo!”, ha concluso Mohammed.

Dopo il miracolo della seconda gravidanza, la coppia ha preso sul serio la sua promessa rivolta a Dio e nella loro abitazione sono iniziati degli incontri cristiani, 2 per gli uomini e 2 per le donne ogni settimana.

Alima ci ha spiegato come si svolgevano questi incontri: “Iniziavamo normalmente con la preghiera, poi procedevamo con lo studio della Bibbia e concludevamo con altri momenti di preghiera. Capitava di trascorrere insieme 3 o 4 ore… per ragioni di sicurezza le persone non arrivavano e non ripartivano tutte allo stesso momento e il rumore proveniente dalla strada copriva le nostre voci”.

A causa della loro fede in Gesù, ora questa famiglia ha dovuto lasciare il Paese e mettersi al sicuro. Nonostante siano distanti dalla Penisola Araba, rimangono molto connessi alla Chiesa nel proprio Paese attraverso l’utilizzo dei social media.

*pseudonimi

Raggiungi e discepola persone attraverso i Social Media

I commenti sono chiusi
Se sei interessato all’articolo controlla che non ci sia il PDF a fine pagina, se no contattaci. Grazie

 

RESTA AGGIORNATO REGISTRATI ALLA NEWSLETTER

Holler Box